Toni Marie Geiger, campionessa mondiale di Jiu-Jitsu

Dott. Fabio Lucchi e Toni Marie Geiger

Martedì 04 Settembre, il Centro Diurno di via Romiglia ha ospitato Toni Marie Geiger, campionessa mondiale di Jiu-Jitsu e fondatrice della scuola ChampFusion. Alcuni dei nostri collaboratori erano presenti all’incontro e ci hanno raccontato cosa hanno portato a casa.

 

Andrea: Ciò che mi ha colpito maggiormente è ha avuto la voglia di trasformare la propria passione per lo sport in insegnamento; ha fondato ed è presidente di una società multisportiva che si occupa di insegnare ai bambini non solo in vista del potenziamento fisico, ma come palestra di vita, occupandosi anche di bambini in difficoltà.

Alberto: Mi ha colpito perché all’inizio il padre, anch’esso campione di Judo, voleva che lei seguisse le sue orme, ma lei si è rifiutata perché non era attratta da tali discipline; anche la madre non voleva che lei seguisse tale strada, ma voleva studiasse al college. In questo conflitto è riuscita a trovare, dopo molta fatica, la propria strada, riavvicinandosi allo sport, inizialmente praticando il softball. Ha trovato la voglia di mettersi in gioco, di competere.

Nicola: Io sono stato soddisfatto perché ho finalmente avuto una risposta a una curiosità che avevo da molto tempo: le ho infatti chiesto se fosse vero che in molte alte marziali, specialmente in karate e judo, sia fondamentale utilizzare la forza e la energia utilizzata dall’opponente per batterlo. Lei ha fatto addirittura una dimostrazione con uno dei presenti per mostrare che, utilizzando correttamente le leve dell’attacco avversario, sia possibile contrastarlo in maniera efficace utilizzando l’energia data dalle sue posizioni.

Gabriella: A me ha colpito l’umanità di Toni, la sua capacità comunicativa e la sua spontaneità; si è donata generosamente, condividendo le sue fragilità e le sue insicurezze. Mi ha interessato il concetto di “sport” e “benessere mentale”: lo sport aiuta a stare in forma e indubbiamente è propedeutico allo stare bene psicologicamente, mentalmente. Nello sport ci si spinge “oltre”, si sperimenta la fatica ed è fondamentale credere nelle proprie possibilità (soprattutto ad un livello agonistico). GRAZIE TONI!!

Illustrazione di Federico Descalzi

Autore dell'articolo: Fabio