Corsi FOR in partenza

CORSI “GUARIRE SI PUÒ” – “LO SGUARDO INTERIORE” – “OLTRE ALLE MEDICINE: RECOVERY PERSONALE E CLINICA”

Sono in partenza i primi corsi for de primo semestre 2018. Quest’anno è stato scelto di effettuare i corsi delle aree Recovery E Sintomi e Trattamenti durante il primo semestre, mentre nel secondo si svolgeranno quelli delle arre benessere – inclusione sociale – creatività.

Cercheremo ora di raccontarvi tre di questi corsi, dal punto di vista del partecipante. Premettiamo, però, che ogni edizione ha la sua specificità visto che uno dei fondamenti dei corsi del programma for è proprio quello della coproduzione insieme ai partecipanti.

 

GUARIRE SI PUÒ

Questo corso, articolato in quattro incontri, ha come filo conduttore l’introduzione al concetto di Recovery, a quello di Coproduzione e di Esperti in supporto fra pari (utenti e famigliari). Scopo del percorso è raccontare la recovery, ossia la possibilità di vivere al meglio nonostante i limiti dati dalla presenza della malattia. Cosa resa possibile dallo sviluppo di aspettative positive che sono il motore di tutti i percorsi di recovery, da parte di tutti: operatori, utenti e famigliari. Il corso è aperto a tutti ed è considerato propedeutico soprattutto per chi muove i primi passi all’interno del mondo del disagio psichico.

 

OLTRE ALLE MEDICINE: RECOVERY PERSONALE E CLINICA

Il corso, costituito da due incontri, mette a confronto i vari modelli di intervento e l’approccio recovery anche in merito alla gestione delle terapie farmacologiche. Quest’anno sarà aperto a tutti, molto interessante confrontarsi su un argomento complesso e stimolante come questo. Soprattutto perché vengono a galla i diversi punti di vista. Si parlerà di recovery, di guarigione clinica e personale, di farmaci, di medicina tradizionale e collaborativa; anche a partire da possibili casi che si possono incontrare nei servizi.

 

LO SGUARDO INTERIORE

In ottica di percorso l’interiorità può rivelarsi uno strumento utile durante il cammino. Nella società attuale, troppo spesso ci dimentichiamo della nostra parte spirituale che spesso releghiamo in un angolino attraverso la pratica religiosa. Questo corso si propone, attraverso diversi stimoli e la condivisione di esperienze vissute, di aiutare i partecipanti a fare un viaggio interiore per risvegliare e stimolare lo sviluppo della propria interiorità in modo che questa diventi strumento d’aiuto nel percorso di recovery.

Autore dell'articolo: Collaboratore Redazione